immagine macchina da scrivere

BARBIE E I PAPA’

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

barbie

 

PARE CHE sempre meno bimbi giochino con la Barbie e con il suo fidanzatino di plastica Ken.  A giudicare dai conti in rosso per il secondo anno consecutivo  della Marvel (l’azienda che realizza le Barbie), sono infatti sempre meno i genitori che regalano alle figlie una bambola, preferendo acquistare giochi elettronici. Ora: chi scrive non pensa che ciò per forza poi condizioni pesantemente chi ci gioca (se Pac-man avesse influenzato la mia generazione, oggi staremmo tutti masticando pillole magiche e ascoltando musica elettronica ripetitiva), ma di certo alcuni giocattoli sono oramai così automatici che quasi il bambino diventa inutile. Insomma: negando ai nostri figli bambole e soldatini, togliamo a loro anche la fantasia che serviva per giocarci. Ovvero: il più meraviglioso strumento per determinare il nostro futuro. Perché la fantasia non serve solo per sfuggire alla realtà, ma per capirla e interpretarla meglio. Senza di questa non si hanno ali per volare. Forse anche per questo oramai la vita di molti di noi è come un carrello dell’Esselunga. Va sempre dove vuole lei.

LA NAZIONE _ 22 luglio 2015

Trackback dal tuo sito.