immagine macchina da scrivere

E DEL CALDO ME NE FRIGO

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

Fra i grandi dubbi che tormentano l’Umanità (i diabetici collassano in luna di miele? Le Volkswagen golf possono infeltrire?) uno li supera tutti: ma la Regione Toscana i suoi esperti di meteo-salute li ingaggia dal Bagaglino? Leggendo il consueto decalogo anti- caldo, presentato ieri a Firenze, il sospetto sorge spontaneo.Fra questi consigli, ad esempio, si legge: 1) «Soggiorna nelle zone più fresche della casa» (e io che stanotte volevo dormire nel forno); 2) «A letto evita coperte e pigiami aderenti» (è noto come in giugno la gente si corichi con la felpa e i fendinebbia); 3) «Se hai parcheggiato l’auto al sole, prima di iniziare il viaggio ventila l’abitacolo» (e io che di solito sigillo i finestrini col bostik); 4) «Trascorri più tempo possibile in ambienti climatizzati» (e mica come fa la gente che si affolla nelle cockerie e nei girarrosti). Consigli fondamentali, come si vede, partoriti da menti esperte e stampati su depliant ovviamente a spese del contribuente. Il quale, invece, sarebbe meglio si beccasse un colpo di sole. Eviterebbe così di riflettere su come vengono buttati a capocchia i suoi soldi.

Trackback dal tuo sito.