immagine macchina da scrivere

IL LINCE E LA SMART

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

1980139_10154068880915381_2431685414888755387_o

Il fatto che una Smart in uno scontro abbia ribaltato un blindato “Lince “ dell’Esercito, ha ovviamente stupito il mondo. «Forse il Lince non l’ha vista arrivare», ha buttato là uno. Ora: non si sa se nella zona vieteranno gli aerei di carta ai bimbi per il rischio che non venga abbattuto un F35, ma l’idea che il goffo incidente sia accaduto proprio in Italia in fondo non stupisce. Magari è solo un pregiudizio scemo, ma questo, visto anche chi ha fatto il ministro della Difesa (da Tanassi a Lattanzio, da Remo Gaspari a Cesare Previti) sembra un Paese più adatto alle trippe d’assalto che non ai marines. Un Paese da retrovia più che da trincea. Un Paese dove è più facile che il golpe lo facciano i pensionati della Cisl che non i colonnelli. Un Paese, insomma, che pare dare una collocazione geografica alla barzelletta del giovane che si presenta alla visita militare e fa al medico: «Ho un problema agli occhi, voglio essere esentato». «E che problema hai?». «Non mi ci vedo a fare il militare». Come l’Italia, appunto.

La Nazione _ 17 aprile 2014

Trackback dal tuo sito.