immagine macchina da scrivere

LE PROFEZIE DI ROSY

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

Rosy Bindi, una delle poche onorevoli a potersi dire a ragione «la casta», dopo un lungo silenzio che molti avrebbero preferito ancora più lungo, se n’è uscita con un monito che è parso una profezia: «Il ventennio di Berlusconi finirà solo quando il Pd vincerà!». «Allora tanto vale andarsene sui monti», gli ha risposto uno. «Oltre il danno, i baffi», ha aggiunto un altro pensando a D’Alema. Ora: è vero che il Pd è così autolesionista che spesso si aspetta sulla riva del fiume, ma è anche vero che stavolta le chance per vincere il partito pare averle. Queste passano attraverso due personaggi come Letta e Renzi. Sarà uno dei due, con ogni probabilità, a competere con il pdl Alfano per guidare il Paese nel futuro prossimo. Il che sta a dirci, oltre le profezie di Rosy, che dopo l’ennesimo ventennio, semplicemente ricomincia il giro. E che, Pd o non Pd, con ogni probabilità ci ritoccano altri 40 anni di Dc. Per sventura o per fortuna, dipende solo dai pareri.

La Nazione9 ottobre 2013

Trackback dal tuo sito.