immagine macchina da scrivere

MOVIMENTO 5 STECCHE

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

602-408-20131015_133345_0C2B9E61

Il fatto che Fabio Fazio abbia strappato alla Rai un contratto da 5 milioni e mezzo di euro per condurre “Che tempo che fa” non ha stupito chi conosceva il detto “più stanno a sinistra, più hanno l’attico in centro”, ma ha reso perplesso chi ritiene che una Tv pubblica debba avere un’etica diversa nell’usare i soldi del contribuente arrivati via canone. Tant’è. Fra i particolarmente critici, oltre a Brunetta («L’unico politico la cui mamma aveva il latte alle ginocchia», come hanno rilevato a Kazzenger) si è distinto Beppe Grillo, il quale ha minacciato per protesta: «Verremo a cantare a Sanremo», dove Fazio farà il presentatore. Il guaio è che quella che voleva essere una minaccia, alla fine potrebbe rivelarsi un’opportunità. Non solo Grillo e Casaleggio, con le loro invettive contro i «Neri per casa», potrebbero tranquillamente far parte della categoria “promesse non mantenute”. Ma, soprattutto, hanno già in tasca il titolo della possibile canzone vincente: come «Uomini sòla» non c’è paragone coi Pooh che regga.

La Nazione _ 17 ottobre 2013

Trackback dal tuo sito.