immagine macchina da scrivere

VACCA BOIA

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

Se uno crede che la realtà sia meno incredibile della fantasia, non conosce la storia del brasiliano Joao Maria de Souza. Costui, infatti, è morto per colpa di una mucca caduta sul tetto della sua baracca mentre dormiva. Il tetto non ha retto il peso dell’animale e lui è rimasto schiacciato sotto. Incredibile, appunto. E comunque una notizia tragica. Eppure sul web il sentimento prevalente nel commentarla è stata l’ironia: «Se mi avessero chiesto: “Come vuoi morire?”, anch’io avrei detto: “A letto con una gran vacca”», ha scritto uno. «Le sue ultime parole: “Vado a stravaccarmi sul letto”». ha aggiunto un altro. E un terzo: «La solita incomprensione con il genio della lampada». Battute. Che magari a qualche calvinista nord americano potrebbero sembrare irriguardose. E che invece testimoniano solo come questo Paese sia un portatore sano di ironia, uno dei modi più intelligenti per esorcizzare le cose brutte della vita. L’ironia, come fondamento italiano. In fondo, in quale altro paese che non sa ridersi addosso per le sue sciagure, uno come Calderoli potrebbe vicepresiedere il Senato?

Trackback dal tuo sito.