immagine macchina da scrivere

SUPERCANGURI

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

  PUR ESSENDO un Parlamento già abituato alla zoofilia coi salti della quaglia, questa storia  del supercanguro nasconde un retrogusto pessimo di intolleranza. Essere a favore delle adozioni per le coppie gay è infatti posizione più che legittima. Ma perché se uno ha dei dubbi e chiede di votare secondo coscienza deve essere offeso o […]

IL PAPA SOGNATORE

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

  CREDO CI SIA UN PERCHÈ alla fine il mondo intero rispetti Papa Francesco e lo ammiri. Credo che sia questo suo cercare la bellezza lontano dal Potere e dal Denaro; questa sua ostinazione di preferire alle capitali dell’abbondanza le periferie del mondo qual è oggi il Chiapas, terra di poveri, migranti e grandi ingiustizie […]

SANREMO VAL BENE UNA MESSA

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

SPERO CHE stasera ce li risparmino. Si, spero che almeno per la finale nessuno a Sanremo si presenti sul palco con quella tamarrata candy candy del nastrino arcobaleno. Per carità, essere a favore della Cirinnà è del tutto legittimo. E’ che, così come il voto segreto sul testo di legge «non può essere deciso dal […]

BOSSO E LE LACRIME

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

  NON AVEVO LA MINIMA IDEA DI chi fosse fino all’altra sera,ma la performance di Ezio Bosso a Sanremo ha realizzato qualcosa di straordinario. Un intero Paese cinico, indifferente alla disabilità, che ammutolisce fino alle lacrime di fronte alla musica di un pianista disabile. Mostrando un cuore che pensavamo altrove e lasciandoci sgomenti nel dubbio […]

BARBIE E I PAPA’

Scritto da Stefano Cecchi . pubblicato in Buongiorno Nazione

  PARE CHE sempre meno bimbi giochino con la Barbie e con il suo fidanzatino di plastica Ken.  A giudicare dai conti in rosso per il secondo anno consecutivo  della Marvel (l’azienda che realizza le Barbie), sono infatti sempre meno i genitori che regalano alle figlie una bambola, preferendo acquistare giochi elettronici. Ora: chi scrive […]